Gratis
MassimoL.it

La dinastia dei Grimaldi


Informazioni sulla cittą di Monte Carlo


Stemma del Principato di monaco

Bandiera di Monaco



Grande famiglia da più di 700 anni signori delle terre di Monaco.
Le date indicano nascita e morte e non la durata del regno. In caso di una sola data essa indica la nascita.

Le origini
Grimaldo
1188 - Oberto
Grimaldo
1237 - Lanfranco
Ranieri I

Signori di Monaco
1338 - Carlo I Grimaldi di Monaco
1350 - 1407 - Ranieri II
1382 - 1454 - Giovanni, governa con i fratelli Antonio e Ambrosio Catalano
1420 - 1494 - Lamberto Grimaldi d'Antibes
1468 - 1505 - Giovanni Grimaldi di Monaco
1481 - 1523 - Luciano
1532 - Agostino
1522 - 1581 - Onorato I
1562 - 1604 - Ercole I

Principi di Monaco
1597 - 1662 - Onorato II
1623 - 1651 - Ercole II
1642 - 1701 - Luigi I
1661 - 1731 - Antonio

I Matignon-Grimaldi
1689 - 1751 - Jacques de Goyon Matignon, sposa Luisa Ippolita Grimaldi di Monaco nel 1715 ed assume il trono del principato
1720 - 1795 - Onorato Matignon-Grimaldi
1785 - 1856 - Florestano
1818 - 1889 - Carlo
1848 - 1922 - Alberto I
1870 - 1949 - Luigi II

I Polignac-Grimaldi
Nel 1949 Pierre de Polignac viene designato Principe sovrano del Principato di Monaco, dopo aver sposato la figlia del Principe Luigi II di Matignon-Grimaldi. Il cognome della famiglia rimane comunque Grimaldi.

1898 - 1977 - Pierre
1923 - 2005 - Ranieri III
1958 - Alberto II
Attualmente in mancanza di eredi diretti, Alberto II lascerà il trono alla sorella Carolina (1957) e successivamente al figlio Andrea Casiraghi-Grimaldi (1984).

Altri rami
Da Ingo Grimaldi, figlio di Oberto, nel XIII secolo nacque la dinastia dei Grimaldi marchesi di Cagnes e d'Antibes, da cui derivò nel 1704 il ramo dei conti del Poggetto, con capostipite Nicola Grimaldi. Ramo che ancora gode di numerose discendenze e da cui è derivato nel XIX secolo il ramo degli Scati Grimaldi. Altri rami sono quello di Londra, chiamato il ramo del Belforte, estinto nel XIX secolo e quello di Boglio, che nel XVI secolo era Signore di Nizza e vissero per secoli come feudatari di Casa Savoia. Meno conosciute le vicissitudini dei rami di Sicilia, di Spagna, di Bologna, di Carignano e di Genova. Nel sec. XIV da Bertone, fratello di Ranieri, discesero i Grimaldi Signori di Messimeri, da cui i rami di Seminara (poi riconosciuti Marchesi) ai quali appartennero i famosi Francesco Antonio Grimaldi (1741-1784) e Domenico Grimaldi (1734-1805). A tale ramo appartennero inoltre i Grimaldi di Catanzaro (di cui fu rappresentante il Ministro Bernardino) ed i Grimaldi di Cava de'Tirreni (e poi anche Fabriano), che ebbero Costantino (1667-1750), famoso filosofo anticurialista e Gregorio (1694-1767) e Ginesio, famosi giureconsulti e filosofi. Altro ramo del casato fu quello dei Grimaldi di Roccapiemonte (SA), discesi da Giovanni Paolo († ante 1549) Capitano Generale di Carlo V, di cui vivono tuttora i discendenti in Napoli, Roma ecc., ai quali appartenne Mons. Guerino (1916-1992) Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno.

 




Basato su Wikipedia sotto licenza GFDL
Chiudi


Sinonimi
Traduttore latino italiano
Chat senza iscrizione
Cosa fare stasera